Vuoi efficientare i consumi della tua azienda? Richiedi una consulenza

GSE: tutto sulla Cogenerazione ad Alto Rendimento

GSE: tutto sulla Cogenerazione ad Alto Rendimento 04/05/2018
CAR-cogenerazione

Con il termine cogenerazione si intende il processo che prevede che calore ed energia elettrica vengano prodotti nello stesso impianto. Questo sistema incrementa l’efficienza, con un vantaggio notevole sui costi di approvvigionamento energetico e una minore produzione di emissioni inquinanti.

ALTO RENDIMENTO: DEFINIZIONE

Un’unità di cogenerazione è definita ad alto rendimento se il valore del risparmio di energia primaria (PES) che ne consegue è almeno del 10% oppure, nel caso di unità di micro-cogenerazione (< 50 kWe) o piccola cogenerazione (< 1 MWe), se assume un qualunque valore positivo.

Il GSE, Gestore dei Servizi Energetici, provvede annualmente al riconoscimento a consuntivo del funzionamento CAR e, per le unità di cogenerazione che lo richiedono, al successivo riconoscimento del numero di Certificati Bianchi cui hanno diritto. Esamina inoltre richieste di valutazione preliminare per unità non ancora in esercizio, finalizzate al successivo accesso ai Certificati.

LA GUIDA DEL GSE

La nuova Guida presenta le procedure tecniche predisposte per richiedere il riconoscimento della qualifica di Cogenerazione ad Alto Rendimento.

Ha l’obiettivo di fornire indicazioni pratiche per preparare correttamente la documentazione da trasmettere per la presentazione delle richieste di riconoscimento CAR e/o di accesso al regime di sostegno previsto dal D.M. 5 settembre 2011 che definisce le nuove incentivazioni.

Contiene:

  • una panoramica sul quadro normativo nazionale e comunitario relativo alla Cogenerazione ad Alto Rendimento, dalla normativa entrata in vigore dal 2012 a oggi;
  • la modalità di presentazione delle richieste;
  • il calcolo del Risparmio di Energia Primaria (PES) e del numero dei Certificati Bianchi;
  • esempi di metodologie di calcolo delle grandezze di interesse in caso di diverse configurazioni impiantistiche e per differenti tipologie di utenza.

NOVITÀ

Dal 2012, anno in cui è stata pubblicata la prima Guida, a oggi ci sono alcune novità. Eccole in sintesi.

  • I nuovi valori dei parametri di riferimento, introdotti dal 1° gennaio 2016 con il Regolamento europeo 2015/2402/Ue. Vengono utilizzati per confrontare i rendimenti della produzione combinata di energia elettrica e calore con i rendimenti della produzione separata.
  • L’introduzione della maggiorazione dell’incentivoper la riconversione di impianti esistenti di generazione di energia elettrica a bioliquidi sostenibili in unità di cogenerazione asservite ai medesimi siti, disposta dal Dm Sviluppo economico 4 agosto 2016.
  • Le semplificazioni nell’ambito della realizzazione, della connessione e dell’esercizio degli impianti di microcogenerazione, introdotte dal il Dm 16 marzo 2017.
  • L’inserimento di casi pratici e le risposte alle domande più frequenti poste al GSE dagli operatori nel corso degli anni.

Leggi la Guida alla Cogenerazione ad Alto Rendimento e non perdere la prossima Guida agli Sprechi di X3Energy, che approfondirà proprio il tema della cogenerazione!

Condividi questa pagina

Vuoi rimanere aggiornato sul mondo dell'energia?